Senza categoria. Commenti disabilitati su Premio Aldus Club 2020-21

A questa seconda edizione del Premio Aldus Club hanno partecipato 71 concorrenti, tutti autori di saggi davvero eccezionali.

Il primo premio è stato assegnato a Davide Galli, il quale si aggiudica anche un abbonamento annuale a Marelibrorum.com e una copia dell’edizione originale de Del furore di possedere libri, in tiratura limitata di 200 esemplari; le cinque menzioni d’onore sono andate, in ordine alfabetico, a: Elisa Chelli, Andrea Frizzera, Lisa Gorla, Francesco Materno e Jonathan Salina, che hanno ricevuto, oltre al premio di € 250,00 ciascuno, anche un abbonamento semestrale a Marelibrorum.com.

La cerimonia di premiazione si è tenuta nell’ambito del Salone della Cultura di Milano, che si è svolto in data 20/21 novembre 2021.

Premio Aldus Club 2020-21

Archivio eventi, Incontri. Commenti disabilitati su La “Voglia di libri” di Mario Andreose

10th Dicembre

Mario Andreose, protagonista dell’editoria italiana e socio storico dell’Aldus Club, ha parlato ai Soci di oggi di Voglia di libri (La nave di Teseo 2020), il suo ultimo libro e anche il sentimento che anima la sua vita e le nostre, nonostante l’avvento dell’impero del digitale e l’attuale pandemia.

Dalla premessa: “La voglia di libri non è venuta meno con la pandemia, anzi. C’erano dei bravi librai di quartiere che, pure con le saracinesche abbassate, rifornivano, porta a porta, i clienti abituali rinchiusi a casa. […] Il libro per fortuna rimane, come diceva Umberto Eco, uno strumento indispensabile, al pari della ruota e del cucchiaio.”  

Proprio di Eco, suo grande amico, Andreose delinea nel libro un variegato “Ritratto di Umberto da giovane”, incastonato in una serie di brillanti racconti che illuminano i retroscena dei più grandi libri del Novecento e che …

10 Dicembre 2020

La “Voglia di libri” di Mario Andreose


Archivio eventi, Incontri. Commenti disabilitati su Aldo Manuzio, il “Michelangelo dei libri”

3rd Dicembre

Alessandro Marzo Magno ha presentato all’Aldus Club il suo ultimo libro L’inventore di libri. Aldo Manuzio, Venezia e il suo tempo (Laterza, pp. 208, € 20), uscito il 5 novembre e già in ristampa, nel quale riscopre il geniale editore di fine Quattocento e ne mette in luce la grandezza e la permanente impronta sul libro a stampa.

Dall’incipit:

“Considerate quello che state facendo in questo preciso momento: avete in mano un libro e lo leggete. […] L’oggetto che sta occupando la vostra attenzione è un parallelepipedo di carta del peso di qualche ettogrammo, maneggevole, dalle pagine stampate in un carattere elegante e chiaro […]. Il testo è reso più comprensibile da una serie di segni che chiamiamo di interpunzione […]. Tali segni ci guidano nella lettura, ci indicano le pause, nonché la loro gerarchia […].

È molto probabile che, una volta notato questo volume nello scaffale …

3 Dicembre 2020

Aldo Manuzio, il “Michelangelo dei libri”